#10ModoDiDire – L’essere parenti non da certo grandi vantaggi ai biellesi…

Terza puntata dei #10ModoDiDire dialettali, su parenti, familiari e casa. Di Valle in Valle, la “musica” cambia di poco; piuttosto che un congiunto, e meglio avere in casa un amico o addirittura un vicino. Un non poco famoso personaggio italiano, che di nome faceva: Antonio De Curtis, in arte Totò, una volta disse: “I parenti sono come le scarpe: più sono stretti e più ti fanno male”.

  • Pollonesi severi, ma giusti! L’é méi̯ aṅ buṅ au̯ʃìṅ che ‘ṅ gram parènt… “È meglio un buon vicino che un cattivo parente”.
  • Nella valle di Montesinaro, i prossimi di parentela sono “scartabili” a favore di… Tante vòtte a l’é méi̯ in amìs che iṅ parènt. “Sovente un amico è meglio di un parente”.
  • Nella frazione Sella di Mosso, ovvero dalle parti di Mosso Santa Maria, gli affini vanno tenuti alla larga! Ci ca vó sté bèṅ l’a da sté luntàṅ dai̯ parènt… “Chi vuol stare bene deve stare lontano dai parenti”.
  • Onde non “annegare”, ad Occhieppo Superiore dopo un po’, aprono le dighe… I parènt e la pi̯óva dòp tré di a daṅ noi̯a. “I parenti e la pioggia annoiano dopo tre giorni”.
  • In tuo soccorso o nelle necessità, arrivano sempre prima i vicini invece dei familiari, almeno così la pensano a Castelletto Cervo… Al prim parènt a l’é l’au̯ʃìṅ. “Il primo parente è il vicino di casa”.
  • Non le mandano a dire in quel di Pavignano! Parènt e pës dòp trè di i̯ aspüso… “Parenti e pesci dopo tre giorni puzzano”.
  • Leggermente altezzosi gli abitanti del Favaro… Parènt póvri da na part… “I parenti poveri da parte”. Il senso del detto è quello di lasciare o escludere il familiare bisognoso.
  • Per i residenti di Veglio Mosso, la premura di alcuni parenti la vedi solo quando si intravede un vantaggio finanziario. Parènt, sa ‘t n’è ‘ṅ sachëta… “Parenti, se ne hai in tasca”.
  • Il miglior modo per comprendere bene il prossimo, è quello di viverci insieme a Piedicavallo… A vènta maṅgé la sal aṅsèmma par cugnës-se… “Bisogna mangiare il sale insieme per conoscersi”.
  • Guardati da chi ti porti in casa, dicono a Quittengo… L’é mèi̯ na rüʃümà che na cügnà… “È meglio uno zabaglione che una cognata”.

Se avete correzioni o suggerimenti su questo o altri futuri #10ModoDiDire, scriveteci una mail o visitate la nostra pagina Facebook 50 Sfumature di Biella .

© Fotografia di 50 Sfumature di Biella.