#CuriositàBiellesi – Assistere e accogliere: firmata la convenzione tra l’Asl e le strutture ricettive biellesi

Assistereaccogliere, sono due parole legate l’una all’altra in modo indissolubile, ovvero una non può che dipendere dall’altra.
L’accoglienza assume poi, un carattere ancora più importante, quando ci si reca in un luogo, non per vacanza, ma per dover assistere un parente malato.
A questo proposito, tra l’Asl Biella, l’Ascom e il Consorzio Biella Accoglie, è stato firmato una convenzione per dare supporto a quei cittadini che per motivi di salute sono obbligati a recarsi nel nostro nuovo ospedale.
Il fine della convenzione, è quello di agevolare queste persone con tariffe economicamente agevolate, nelle strutture ricettive della provincia. L’offerta si differenzia in quattro fasce, è stata siglata con: Amministrazione Santuario di Oropa, Affittacamere Belle Epoque, Tenuta Calendario, Hotel Augustus, Hotel Bugella, Hotel Europa, Agorà Palace Hotel, Relais Santo Stefano, UNA Golf Hotel Cavaglià, Castello La Rocchetta, Golf Hotel Ristorante Le Betulle e Il Talucco.
Alle tariffe, intese a notte, sono stati assegnati 4 colori: la prima è quella bianca, che prevede un prezzo inferiore ai 40 euro; poi quella gialla, pari a 40 euro; successivamente c’è quella azzurra, il cui prezzo è di 50 euro; e infine quella verde, dal costo di 70 euro.
La trasparenza è alla base del suo usufrutto. Infatti, per accedere a questo servizio, è necessario presentare presso la struttura alberghiera un apposito coupon che verrà rilasciato dal personale dei reparti ospedalieri, dell’accettazione dei pre-ricoveri o dello sportello URP. Dato che, i tempi moderni permettono ormai a tutti di accedere ad una rete web, sui siti www.aslbi.piemonte.it e www.ascombiella.it, i cittadini possono reperire ulteriori informazioni con tutti servizi aggiuntivi garantiti dalle strutture.
Soddisfazione da parte del direttore dell’Asl biellese, Gianni Bonelli: “Questo accordo è un ulteriore elemento che compone il piano di miglioramento messo a punto per elevare il grado di umanizzazione della nostra realtà. Qualità del servizio offerto che si misura, dunque, su più fronti e che è parte di un processo ben determinato in cui l’ospedale di Biella si apre al territorio e con esso dialoga per costruire sinergie di sviluppo e di sostegno per i nostri utenti”. 

Mfp

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...