#EventiNelBiellese – “Qui siete amati e prediletti”, la mostra dedicata ai profughi della Prima Guerra Mondiale

In un perdio storico di migrazioni come questo, il Santuario di Oropa sta ospitando una mostra interamente dedicata ai profughi della Prima Guerra Mondiale.
Questo evento giunto cento anni dopo quella tragica pagina della storia umana, è stato svolto dal curatore Daniele Craveia, che con la sua ricerca di documenti scritti e fotografici tratti dall’Eco del Santuario di Oropa, ha portato alla luce quella quotidianità stravolta da una guerra che sembrava lontana.
In questo evento, viene raccontato il ruolo chiave che il Santuario ebbe nell’ospitare persone provenienti dalle regioni dell’est italico dove imperversavano i combattimenti. “Qui siete amati e prediletti”, questo il nome della mostra, sarà, la quale rimarrà in attività fino al 26 febbraio.
L’apertura sarà giornaliera, con orario dalle 10 alle 17. Il nostro consiglio è quello di andare a visitarla, perché viene raccontata un parte importante di storia italiana, che può essere utile a far capire il difficile momento che questa nazione sta affrontando con gli sbarchi dei profughi “moderni”.

Oropa aveva sempre avuto un ruolo di rifugio nelle guerre che avevano coinvolto il Biellese nei secoli più lontani, come l’invasione spagnola del 1649, le guerre napoleoniche o quelle d’Indipendenza. Negli anni a venire Oropa mantenne questo ruolo durante la Seconda Guerra Mondiale, quando ospitò fuggiaschi e sfollati dalle zone di combattimento; nel 1947 fu la volta degli italiani istriani in fuga dalle persecuzioni dei comunisti jugoslavi; nel 1951, in occasione dell’alluvione del Polesine, Oropa fu pronta a ricevere decine di persone che avevano dovuto abbandonare le proprie case”…

Gli argomenti trattati riguardano molto da vicino il mondo dei bambini in quell’epoca e la difficoltà che il Biellese, sia dal punto di vista mentale che pratico, nell’accogliere queste persone, nonostante fossero comunque italiani. 

Mfp

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...