#EdificiBiellesi – Condominio Oceano: ovvero la “Manhattan biellese” nel centro del “Quartiere degli Affari” di Biella

Nella zona a ridosso del centro storico laniero, ovvero in quello comunemente chiamato “Il Quartiere degli Affari“, sorge un edificio raro e con un nomignolo particolare.
Stiamo parlando della Casa Giardino, o meglio conosciuta come: Condominio Oceano.
Edificato nel 1947, ad opera dell’architetto Alessandro Trompetto, nasce come valenza di rinascita della città da un dopoguerra devastante,e che chiede a gran voce una veloce ricostruzione. Lo stile lussuoso della struttura, doveva essere una sorta di rampa di lancio per una futura creazione della “Manhattan biellese“.
La composizione delle fondamenta rivelano una pianta a “C”, composta da due corpi rettangolari allineati lungo via De Marchi e Chiesa, e collegati da un corpo centrale imponente e più alto rispetto ai due laterali. Inoltre, la parte centrale che si affaccia su via Nazario Sauro, ha un lato, quello nord, di forma concava, mentre la sud, si presenta più convessa.
Tuttavia, la particolarità maggiore che salta all’occhio e rende unico il palazzo, si denota in via Oberdan, ovvero nella facciata sud.
Tutto si completa poi, nel lato sud, con un alto muro di cinta convesso e formato da grandi archi, in stile acquedotto romano, che rappresentano la vera peculiarità identificativa della struttura.
La Casa Giardino, occupa l’intero isolato tra via Gaetano De Marchi, Nazario Sauro, Guglielmo Oberdan e Damiano Chiesa, che una volta fu la “sede” del Cotonificio Poma e dello Stabilimento Meccanico.
Gli appartamenti e gli uffici ospitati nel Condominio Oceano, sono tutti ampi, ricchi di dettagli e finemente curati nei dettagli e vantano l’uso di materiali di pregio per la loro realizzazione.
Inoltre, i “fortunati” proprietari dei due alloggi duplex del piano attico, oltre a godere di una eccezionale vista sulla città, hanno accesso al giardino pensile, che si estende per tutta la superficie delle due ali laterali.
Oltre al progetto dell’architetto Trompetto, esiste uno studio progettuale risalente al 1937, dell’architetto Giuseppe Pagano.

Mfp

Fotografia gentilmente concessa da Andrea Battagin.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...