#EdificiBiellesi – Onestà, lealtà ed operosità: questi i principi base dell’Istituto Commerciale Eugenio Bona

Il nuovo edificio che stiamo per “riscoprire”, è l’Istituto Commerciale Eugenio Bona, ideato dall’architetto di scuola albertina, Stefano Molli. Così come il già rivisitato Palazzo Piacenza, anche il “Bona” presenta uno stile di epoca rinascimentale fiorentina.
I suoi motivi architettonici infatti, presentano non solo lo stile del Rinascimento, ma anche i materiali usati in quel contesto storico.
La facciata presenta una composizione di materiali quali cotto e maiolica policromatica, unita ad un gusto eclettico particolarmente interessante e di pregevole bellezza.
Inoltre, la fascia decorativa che separa il piano terra dal primo, è impreziosita da diversi motti ideologici rivolti agli allievi, come ad esempio: onestà, lealtà ed operosità.
Costruito nel 1913, grazie ad una prezioso dono da parte dell’onorevole Eugenio Bona di ben 50mila lire, è nato con il preciso obiettivo di contribuire alla formazione di personale amministrativo per il commercio e l’industria.
La trasposizione da progetto cartaceo dell’architetto di Borgomanero a quella di edificio reale venne compiuta dalla ditta di costruzioni Delleani di Pollone, che annoverava tra le sue opere realizzative anche quella di Palazzo Piacenza. 

Mfp

Fotografia gentilmente concessa da Andrea Battagin.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...