#EdificiBiellesi – Il simbolo della potenza industriale biellese: Palazzo UIB

Passo dopo passo, e girovagando per la città, ci imbattiamo in via Torino in uno dei simboli della potenza industriale biellese.
Il palazzo in questione è quello dell’Unione Industriali, vera roccaforte e icona dell’economia locale.
Nato dalla penna dell’architetto biellese Nicola Mosso, sorge dove una volta era ubicata la stazione tranviaria della Biella-Vercelli.
Costruito nel 1938 e in meno di sei mesi, fu una delle prime strutture a dar vita al nuovo quartiere Borgo Nuovo, che si stava sviluppando alla periferia della città.
Mosso, decise di mantenere la facciata della struttura sulla principale via Torino, anche per ovviare alla conformazione del terreno, stretto e allungato. Il corpo principale, è formato da atrio e uffici di rappresentanza, e nonostante abbia una mole relativamente piccola, la struttura riesce comunque a trasmettere una sorta di “monumentalità“.
La facciata futurista, soprattutto per l’epoca in cui è stata concepita, è stata arricchita da altorilievi, rappresentanti l’unione delle arti, dello scultore Antonio Zucconi.
Con lo tesso modus operandi, è stato concepito l’intero della struttura stessa. Difatti, ad esempio, la Sala Consiliare, è stata impreziosita con intarsi in legno appesi alle pareti.
Oltre alle intarsiature, era stato creato un mosaico dal pittore Mario Gamero, che tuttavia è andato perso.

Mfp

Fotografia gentilmente concessa da Andrea Battagin.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...