#EdificiBiellesi – La “Torre Littoria”: l’emblema del periodo fascita a Biella

Tra i molti edifici che sorgono a Biella, ce ne è uno che proprio “edificio” non è. Si tratta della Torre Littoria, che sorge in via Pietro Micca.
La struttura progettata dell’ingegnere Federico Maggia, venne realizzata nel 1938 in occasione della visita a Biella, di Benito Mussolini.
L’edificio fa parte di un lotto di strutture nuove, per l’epoca, che avrebbero dovuto essere un esempio della capacità ingegneristica e costruttiva del fascismo.
La sua costruzione, si pose in quegli anni, come nuovo “emblema” di riconoscimento del Partito Nazionale Fascista.
Architettonicamente è molto semplice e basilare, infatti è formata da un locale per piano, collegata con una stretta scala di distribuzione.
La nota particolare ed interessante, riguarda un graffito presente all’interno di uno dei vani, dove sono state raffigurate immagini sulla campagna d’Africa.
La destinazione dell’edificio è quella di archivio dell’Agenzia del Territorio, data la vicinanza con l’ente stesso, da cui difatti è collegata attraverso una terrazza. Maggia oltre alla Torre Littoria, realizzò altre commesse per conto del Partito Nazionale Fascista, come ad esempio la Casa della Balilla di Vigliano Biellese

Mfp

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...