#10Cose – Le dieci cose che penalizzano Cossato

Cossato è bella e perfettamente abitabile, data le sue modeste dimensioni, ma come tutte le città ha i suoi piccoli difetti.
Percorrendo le vie del paese ai piedi della Valle di Mosso, si possono trovare tanti “difettucci” da rende inevitabile la voglia di volare via da qui.
Allora vediamo quali sono questi motivi, che rendono la seconda realtà del Biellese un luogo da evitare. Ne abbiamo scelti solo dieci per comodità, e perché in fin dei conti c’è di peggio.

1) L’immondizia. Con la scelta dell’attuale amministrazione di passare ad un nuovo tipo di raccolta, in alcuni punti del territorio comunale si verificano sistematici abbandoni di spazzatura.

2) La pochezza dei divertimenti. In estate la cittadina si anima con fiera e nottate di musica e street food, nel resto dell’anno diventa un po’ desolante la vita folcloristica.

3) L’inciviltà. Fenomeno questo che riguarda oramai tutti i centri urbani, si passa dell’abbandono di grossi rifiuti nei cestini solitamente adatti ai piccoli rifiuti, alla noncuranza di alcuni padroni di cani, che non raccolgono gli escrementi dei propri amici a quattro zampe.

4) Parcheggio selvaggio. Cossato è una cittadina con un problema molto evidente di parcheggio selvaggio. Capita spesso che percorrendo la via principale, via Mazzini, ci si imbatta in una autovettura parcheggiata direttamente sul marciapiede. La cosa si estende poi naturalmente anche ad altre vie del paese.

5) Pochi investimenti. La città sta diventando un deserto, sono infatti sempre di maggior numero i negozi vuoti. Fare qualche investimento economico in più o attirare nuove attività, potrebbe sicuramente rilanciare questo centro abitato, basta averne la voglia.

6) Collegamenti pubblici poco efficienti. Per quanto riguarda i bus pubblici, il servizio è ottimo, salvo l’unica pecca della mancanza di un collegamento con Novara e/o Vercelli. Punto debole invece quello del treno, dove fra ritardi e passaggi a livelli non funzionanti, è un po’ scadente.

7) Il lungo Strona di destra e sinistra, è poco curato. Un nuovo restyling e una maggiore attenzione nel conservarlo, può rappresentare una attrazione turistica o semplicemente un luogo dove chi risiede può svagarsi.

8) Maggiori investimenti sui giovani. Spesso privati dei mezzi necessari, sia a livello scolastico che del divertimento, penalizzare le future leve è del tutto controproducente. Così si corre il rischio che un giorno, la generazione di domani scelga un altro luogo in cui vivere.

9) Città non attenta a chi ha delle disabilità. Purtroppo Cossato rappresenta un grosso ostacolo per chi ha delle disabilità motorie, limitando la possibilità di spostamento, dovuto alla mancanza di marciapiedi adeguati o a rampe in grado di agevolare anche una semplice passeggiata.

10) Per ultimo abbiamo voluto mettere l’amministrazione comunale. Non che le colpe di ciò che manca e non funziona siano tutte dell’amministrazione, ma chi meglio di questa può favorire lo sviluppo della città. Sviluppo che non per forza deve essere puramente economico e lavorativo, basta che sia sociale. Ovvero, una città più bella e funzionale, aiuta la comunità a vivere meglio e ad funzionare ancora meglio.

Certo la città perfetta non esiste ed è altrettanto vero che gestire un centro urbano di queste dimensioni non è facile, ma proprio da quanto c’è già di buono bisogna partire.
Migliore è la qualità di vita, maggiore è la felicità di chi vi risiede… o no?

Mfp

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...