#10Cose – Le 10 cose che un “forestiero” pensa dei biellesi e di Biella

Conosciamo già cosa un tipico abitante locale del Biellese pensa sulla terra in cui abita, ma di ciò che effettivamente pensa un forestiero no.
Questo piccolo elenco è nato sulla base di quello che già sappiamo del territorio, ampiamente arcinoto e risaputo.Insomma, la realtà laniera è così brutta come sembra, oppure gli stessi “indigeni” la sminuiscono?
Con un semplice elenco scherzoso e veloce, vediamo com’è visto la zona dello 015 dal di fuori.

1) Al primo impatto la città è molto bella, tranquilla e vivibile.

2) La gente è spesso cordiale e disponibile alle chiacchiere, salvo poi a volte incontrare dei veri e propri “orsi” che diventano poco inclini alla socializzazione e un po’ altezzosi.

3) Turisticamente molto valida, sia come singola città che come provincia. Tanto da vedere e ben curata.

4) Luogo poco adatto alla pratica degli sport invernali, nonostante sia comunque una città pedemontana. I luoghi dove svolgere attività invernali sono poco attrezzati e con impianti datati o vecchi.

5) Poche possibilità di perdersi in città, data la modesta dimensione e soprattutto per la buona viabilità e relativa cartellonistica stradale.

6) Discorsi molto ripetitivi trattati dai biellesi. Si parla solo di soldi, di quanto era florida la città ai tempi dei grandi industriali, dei marchi famosi e del basket…

7) Enorme varietà di luoghi verdi dove svagarsi. Zone in cui è possibile trovare relax e attimi di tranquillità.

8) Vita notturna poco attrattiva. La seconda serata diventa un incubo, quando alla ricerca di un posto dove divertirti, trovi poco e per niente interessante.

9) Una volta visitata, girata, provata è possibile farci un pensierino sulla possibilità di venirci a vivere. Fattore fondamentale: poco costosa e tranquilla.

10) Difficoltà nel raggiungere le diverse località…. se sprovvisti di un mezzo di locomozione proprio.

In fondo in fondo… Biella alla fine piace sempre e comunque. 

Fotografia gentilmente concessa da Andrea Battagin.

Mfp