#10Luoghi – I 10 luoghi più suggestivi di Biella

Tutti abbiamo dei luoghi del cuore. Chi per un motivo o per l’altro, sceglie quale questo debba essere. Infatti, in città come in provincia di posti mozzafiato e unici, ve ne sono parecchi.
Alcuni di questi sono conosciuti da tutti e molto frequentati, altri invece rappresentano la memoria storica biellese e altri ancora, sono da custodire molto gelosamente.
La varietà di luoghi non comuni è enorme, ma quali di questi potrebbe rientrare in un ipotetica classifica? Noi ne abbiamo scelti dieci, ma solo perché crediamo che sia l’unicità che questi posti rappresentano, il vero marchio del “Made in Bièla“.

10) I giardini Zumaglini. Belli e ultimamente molto spesso oggetto di chiacchiere per il bivacco di alcuni individui, rappresentano uno dei maggiori polmoni verdi della città con al suo interno alcuni alberi di lunghissima data. Da non dimenticare la Fontana dell’Orso, emblema artistico della città unica e il bel palchetto posto al centro dei Zumaglini. L’unica pecca è che ormai, è stato lasciato al più completo sbaraglio e senza un apparente rilancio, in chiave turistica.

9) La Fons Vitae situata tra piazza Vittorio Veneto e viale Matteotti. Non tutti i biellesi la conosco, probabilmente solo quelli “doc”. D’estate, quando viene attivata, è uno spettacolo per gli occhi. Difatti, è facile trovarvi dei turisti intenti a fotografarla oppure nel farsi immortalare davanti ad essa.

8) Piazza Dal Monte. Ben celata dai palazzi nella parte alta di via Italia, è questo un luogo dove si può sostare sulle panchine in una bella giornata di sole e in compagnia di un buon libro da leggere. Può essere anche la giusta meta dove portare i propri pargoli a giocare in quel magnifico parco giochi. Molto attrattivo anche il campo da basket adiacente, dove spesso si possono vedere intense sfide. In estate poi questo angolo del rione Riva, si anima a festa cin divertenti sport sull’acqua e tanta buona musica.

7) Cittadellarte. Nata nelle vecchie fabbriche adiacenti al Cervo, è un vero e proprio gioiello architettonico. Qui infatti, trovano spazio molte interessanti iniziative culturali e giovanili, inoltre alcuni tra gli artisti biellesi più famosi e non solo espongono le loro opere d’arte.

6) La passeggiata Carducci. Non sono molti gli stessi biellesi ad essere a conoscenza di questa passeggiata, o per lo meno del suo nome. Situata a cavallo tra la fine di corso Matteotti e via Cernaia, offre un punto dal quale si possono ammirare sia le montagne della Valle Cervo che la pianura Biellese. La passeggiata diventa emozionante e romantica la sera, quando le luci multicolore creano un’atmosfera d’altri tempi.

5) Villa Schneider. Edificio dal passato storico buio, rappresenta per Biella un punto di incontro dove trovano spazio memorie del periodo fascista e di chi invece ha combattuto per la libertà.

4) Il Chiostro di San Sebastiano. Punto molto importante dove è ospitato il primo museo cittadino, in grado di regalare una certa pace e tranquillità interiore. Soffermandosi è possibile osservare lo stile e gli affreschi delle sue volte. Facendo due passi sotto il porticato, è possibile ammirare gli affreschi che tramandano un po’ di storia della città.

3) Via Italia. Camminando a passo lento e con il naso all’insù, scorgi dei particolari in alcuni palazzi da lasciarti basito. Tra una “vasca” e l’altra, si possono scorgere le influenze architettoniche subite da Biella con il tempo e un accenno alla voglia di eleganza che chi li ha voluti, ha messo in loro.

2) La “Funi”. Vera attrazione della città, non è solo un mezzo per raggiungere comodamente e un breve tempo il Piazzo, ma una chicca di altri tempi. Dalle sue cabine si può vedere tutto il Biellese sud, e nelle belle giornate anche oltre aguzzando un po’ la vista.

1) Il Piazzo. La bellezza del borgo antico di Biella, va dalla fontana del Bottalino passa da piazza Cisterna e si conclude lungo tutta la costa del Vernato che sfocia in piazza Fecia di Cossato. All’interno di questo rione, si può trovare tutto: storia, architettura, natura e arte. La varietà dei palazzi che racchiudono al loro interno splendidi cortili e giardini, è di una unicità strabiliante, come ad esempio Palazzo Gromo Losa. In poche parole … wow!

Infine per concludere, una citazione particolare va fatta al porticato che ospita la sede del comune di Biella. Accanto all’ingresso di Palazzo Oropa è possibile ammirare le lapidi recanti i nomi di chi con la propria vita, ha fatto si che la libertà odierna fosse realtà e che la città si sia guadagnasse la prestigiosa Medaglia d’Oro al Valor Militare. Segno distintivo della caparbietà dei biellesi nel credere nei loro ideali. 

Fotografia gentilmente concessa da Andrea Battagin.

Mfp

One thought on “#10Luoghi – I 10 luoghi più suggestivi di Biella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...